Resi e rimborsi

DIRITTO DI RECESSO

L’Acquirente ha 10 (dieci) giorni dalla data originale di consegna del prodotto per esercitare il suo diritto di recesso dal contratto di acquisto e restituire il prodotto.

Per esercitare questo diritto l’Acquirente deve:

  1. informare la CLOVER della sua decisione a mezzo di un messaggio di posta elettronica indirizzata a customercare@clover.it prima di restituire il prodotto;
  2. rispondere alle domande della CLOVER intese a verificare se vi siano malintesi od un uso incorretto del prodotto ed evitare inutili spese per ambo le parti;
  3. restituire all’indirizzo della CLOVER il prodotto nel suo imballaggio originale completo di tutti i suoi accessori e documentazioni senza spese per la CLOVER, inserendo nel pacco la e-mail di autorizzazione alla restituzione ricevuta dalla CLOVER.

Il diritto di recesso decade nel caso il prodotto sia stato usato prima di essere ritornato e nel caso presenti un qualsiasi danneggiamento.
CLOVER confermerà entro 15 giorni dal ricevimento del prodotto ritornato, nei modi sopra descritti, l’accettazione del prodotto restituito e rimborserà il prezzo unitario del prodotto accreditando il conto bancario dell’Acquirente o la sua carta di credito.
Nel caso CLOVER non accetti il prodotto restituito perché presenta segni di utilizzo o perché non è completo di tutti i suoi accessori e documentazioni o perché il prodotto è giunto con danneggiamenti che ne impedisco la rivendita come nuovo di fabbrica, CLOVER rispedirà al mittente il prodotto richiedendo il pagamento in via anticipata del costo di rispedizione.
Nel caso di acquisto di un prodotto con destinazione al di fuori del territorio doganale della Comunità Economica Europea l’Acquirente dovrà pagare ogni tassa e dazio doganale dove richiesta. CLOVER non accetta la restituzione di un qualsiasi prodotto per il quale alla CLOVER venisse richiesto di pagare dazi doganali e non si assume alcuna responsabilità per i prodotti restituiti e lasciati in dogana non sdoganati.

CAMBIO TAGLIA

Nel caso l’Acquirente desideri cambiare il prodotto con lo stesso prodotto di taglia differente, l’Acquirente deve:

  1. informare la CLOVER della sua decisione a mezzo di un messaggio di posta elettronica indirizzata a customercare@clover.it prima di restituire il prodotto;
  2. rispondere alle domande della CLOVER intese a verificare se vi siano malintesi od un uso incorretto del prodotto ed evitare inutili spese per ambo le parti;
  3. restituire all’indirizzo della CLOVER il prodotto nel suo imballaggio originale completo di tutti i suoi accessori e documentazioni senza spese per la CLOVER, inserendo nel pacco la e-mail di autorizzazione alla restituzione ricevuta dalla CLOVER.

I prodotti che sono stati usati o che presentano qualsiasi danneggiamento non possono essere accettati dalla CLOVER.
CLOVER spedirà il prodotto della nuova taglia richiesta, verificatane la disponibilità, senza ulteriori addebiti di trasporto per l’Acquirente qualora il costo del trasporto non superi il 10% del valore del prodotto da sostituire.
Nel caso tare richiesta di sostituzione arrivi da Paesi fuori del territorio doganale della Comunità Economica Europea l’Acquirente dovrà pagare ogni tassa e dazio doganale dove richiesto e la CLOVER non accetta la restituzione di un qualsiasi prodotto per il quale alla CLOVER venisse richiesto di pagare dazi doganali e non si assume alcuna responsabilità per i prodotti restituiti e lasciati in dogana non sdoganati.

Clover IT Srl
Via Tezze di Cereda, 32
36073 Cornedo Vicentino – Italy
customercare@clover.it

CLOVER IT SRL è da sempre impegnata in attività di Ricerca e Sviluppo volte alla definizione, allo sviluppo e  all’ ingegnerizzazione relative a nuovi concetti di design, costruzioni tecniche, nonché sviluppo di nuovi materiali innovativi volti ad innovare le caratteristiche tecniche dei propri prodotti.

In ottemperanza agli adempimenti di trasparenza e pubblicità previsti ai sensi della Legge n. 124 del 4 agosto 2017 articolo 1 commi 125-129 (come sostituito dall’art. 35 del D.L. n. 34 del 30 aprile 2019) che ha imposto  a carico delle imprese l’obbligo di indicare sul proprio sito Internet “gli importi e le informazioni relativi a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, agli stessi effettivamente erogati dalle pubbliche amministrazioni”, si riportano di seguito gli estremi dei relativi importi: